martedì 29 aprile 2014

PENSAVO FOSSE AMORE INVECE ERA GASTRITE 3 -…but I love you anyway

“Man mano che procede la mia crescita in consapevolezza, mi è sempre più chiaro che non desidero una relazione né tantomeno del sesso: io voglio una colf. Meglio se sa anche montare qualche scaffale Ikea e fare piccole riparazioni domestiche” (Sara Bini)


In un’altra relazione invece, il ‘deus ex machina’ meno inopinato ma non per questo meno portentoso si manifestò nel percorso che feci con la mia counselor. 
Quella volta, a differenza del ‘caso Mepral’ dove bene o male dovetti accettare di venire scaricata da un momento all’altro senza preavviso, la storia infelice si stava protraendo tra tira e molla da diversi mesi. La gastrite era giunta al massimo grado, magari era pure diventata ulcera, avevo esaurito  tutte le scorte di antiacidi della mia farmacia ma, evidentemente, non avevo ancora esaurito l’illusione che quella fosse una storia da salvare.


Quando decisi di chiamare la mia counselor ero ormai allo stremo delle forze fisiche e mentali e mi davo per persa. Ero anche incavolata a bestia con me stessa e credevo a  pensieri di questo tipo : ‘Ma caspita, con tutta la meditazione, respirazione, intuizione e liposuzione che fai, ancora a questi livelli infimi ti ritrovi? Era meglio se andavi ad alcolizzarti in discoteca come tutti, invece di leggerti i libri del Tibetano.’ Da tale benevolenza nei miei confronti, si può evincere che non ero messa benissimo.
Tuttavia, appena entrata nello studio della mia counselor e soprattutto dopo un pianto liberatorio, mi sentii bene e rivitalizzata proprio come dopo la scoperta del Mepral. (Non è una metafora felice se non si leggono i post precedenti , N.d.A.)



Certo, il percorso di liberazione dalle mie illusioni doveva ancora cominciare ma intanto avevo fatto un passo importantissimo per una personalità sarcigna e supponente come la mia: chiedere aiuto. Tale atto di apertura e misericordia verso me stessa aveva già attivato le energie ri-armonizzanti del mio Sé più saggio e profondo - energie che , grazie al cielo, vanno molto aldilà della piccola personalità. . Anche se il processo fu comunque abbastanza lungo e laborioso,  l’ho vissuto come rispettoso nei miei confronti, potenziante rispetto alle mie facoltà ed educativo, estremamente educativo.

## vedi i due post precedenti


Parrucca della linea Luigi14 e foto di Chiara Benelli e Leon
Per richiedere un colloquio di counseling o un'introduzione alla Biomusica/ meditazione contattatemi su: 
Sara Bini Le Vie per l'Armonia

Nessun commento:

Posta un commento